Video Killed the (web) Radio Star

La scomparsa della contaminazione agevola la crisi. I contenitori scricchiolano ogni volta che sembrano meno elastici. La fibra, per irrobustirsi, deve far fatica e confrontarsi con un pubblico che non conosce. Questo scambio è il fulcro di Radio Emilia 5.9, il nuovo programma che racconta la nascita di una web radio utilizzando un linguaggio già visto in Ginnaste, prima, e Calciatori, dopo.

Radio Emilia 5.9 non è il primo contenitore che porta il suono della web radio sulla vista della tv. La7, nel 2009, ha trasmesso Universication, un programma dedicato agli aspiranti speaker operanti in rete. Due anni dopo un esperimento simile è stato rifatto da Nikki per Deejay Tv. Le registrazioni di Rufus, questo il nome scelto per il bis, prevedevano un momento di incontro con la radio classica. Questa fase della produzione andava in diretta video sul sito dell’emittente Espresso attraverso Ustream.

La radio, fatta eccezione per m2o che apre il proprio palinsesto quotidiano con m2U, un programma realizzato con la collaborazione delle realtà universitarie e online, preferisce, paradossalmente, investire su chi cresce in rete attraverso il video. La serata di Kiss Kiss si apre con Daniele Selvitella, conosciuto ai più come Daniele Doesn’t Matter. Il suo ingaggio è avvenuto dopo quello di Guglielmo Scilla, Willwosh, oggi speaker di Radio Deejay.

L’apertura meccanica non dovrebbe però precludere quella mentale. La contaminazione, in molti casi, viaggia sullo stesso binario.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...