E’ iniziata la campagna elettorale di Alemanno

Questo articolo è stato scritto per GQItalia.

Mentre a Milano lo scontro politico nella campagna per il ballottaggio si concentra sull’integrazione della diversità a vario titolo (i musulmani, i Rom, le famiglie gay), a Roma il sindaco di centro-destra sostiene l’Europride. Una svolta radicale da parte di Gianni Alemanno, accusato in passato di essere omofobo. Il ministro dell’Agricoltura del secondo governo Berlusconi vuole emanciparsi dal proprio partito. Militare nel Popolo della Libertà non gli assicurerà il secondo mandato. I problemi che il Pdl ha riscontrato alle comunali di Milano e Napoli rimarcano le fratture che la maggioranza ha in Parlamento. Mara Carfagna, ministro per le Pari Opportunità e simbolo del quarto governo Berlusconi, ha criticato i deputati Pdl della commissione Giustizia che hanno bocciato il testo di legge sull’omofobia: “Il Popolo della libertà ha perso un’occasione”.
Prima delle elezioni del 15-16 maggio e del richiamo del ministro Carfagna Alemanno non ha manifestato interesse per l’Europride. Prima di lui altri esponenti politici, lontani dalla realtà  romana, hanno registrato un video per sostenere la manifestazione. Antonio Di Pietro (Idv) è stato il primo leader di partito a sottoscrivere l’appello del comitato organizzatore dell’evento. Il suo filmato è stato realizzato il 23 marzo. Il sindaco della capitale ha registrato il proprio video due mesi dopo.

Alemanno – se vuole provare a vincere le prossime elezioni di Roma, previste nello stesso anno di quelle nazionali – deve correggere sin da ora gli errori che ha commesso. Il suo mandato è stato contraddistinto da tre rilevanti episodi contro i gay. Il primo è del 2009. Fuori dal Gay Village un ragazzo è stato aggredito da un uomo che si faceva chiamare Svastichella. Il suo processo si è concluso il 22 marzo del 2011. Svastichella è stato condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione. Il caso riaccese il dibattito sulla stessa legge contro l’omofobia di cui ancora oggi si discute. In quell’occasione Alemanno si limitò a solidarizzare con la vittima. Il sindaco di Roma, come precisato dal diretto interessato, è contrario ad una legge contro l’omofobia.

Nel 2010 Alemanno propose di aumentare le tasse ai cittadini gay o single: “Bisogna sfuggire alla tentazione di voler dare tutto a tutti, e quindi ai gay e ai single, altrimenti non faremo mai politiche familiari”. Queste dichiarazioni compromisero il lavoro del Municipio XI, dove lavora Carla Di Veroli, assessore alle Politiche Culturali e alle Pari Opportunità. L’esponente politico organizzò dei corsi per gli insegnanti che devono confrontarsi con i genitori gay. Secondo uno studio Arcigay del 2005 in Italia almeno 100mila bambini sono figli di omosessuali.
A marzo, inoltre, provò a tagliare i fondi che il Comune destina all’assistenza dei malati di Aids. Questi investimenti, gestiti in parte dalle associazioni gay romane che seguono le persone sieropositive, sarebbero serviti per pagare l’allargamento della giunta che il Parlamento ha bocciato.
In Beautiful Boy John Lennon cantava: “La vita è quello che ti succede mentre sei impegnato a fare altri progetti”. Alemanno mentre registrava il video per l’Europride ha iniziato la propria campagna elettorale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...