neanche troppo tempo fa

Da giorni, ormai, rifletto all’incapacità che alcuni giornalisti dimostrano di avere quando raccontano il presente. La smania che fanno propria per dare una notizia, prima dei colleghi, gli impedisce di spiegare il fatto nella sua interezza.

Così facendo, oltre ad essere rappresentativi di un cattivo servizio, creano un vera e propria rottura di cui si occuperanno altri intellettuali impegnati, a loro volta, a non valorizzare chi ha una capacità narrativa soddisfacente.

Tornando a casa, ieri sera, ho provato ad estendere questo spunto ad altri contesti dove la completezza non è valore. O meglio, non lo è più. La crisi, a cui tutti si appellano per concedersi una pausa dalla vita, probabilmente, non soddisfacente è la scusante adottata per bloccare gli investimenti.

Una volta, neanche troppo tempo fa, ogni lavoratore si sarebbe ritagliato nel corso dell’anno un momento utile per coltivare e far crescere la propria attività. Oggi, invece, si rinuncia al futuro rifugiandosi dietro le persone che propria sciatteria si dimenticano di investire nel futuro cullandosi nel dolce far niente del passato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...