a te

A te che sei semplicemente pirla.
A te che potevi evitare di andare così veloce.
A te che hai distrutto lo specchietto sinistro della mia splendente, dentro, macchina.
A te che non mi hai sentito mentre urlavo contro la tua persona e sì anche contro la tua famiglia una quantità di insulti degli del peggior cafone.
A te che non hai avuto l’educazione di fermarti.
A te che mi hai costretto a fissare gli appuntamenti tra la voce “carroattrezzi” e “che-rottura-di-cazzo”.
A te, senza cervello ma con tanto cuore, vaffanculo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...