la bomba

A Roma il gay, o meglio tutto ciò che è riconducibile a spazi condivisi esplicitamente tra omo ed eterosessuali, non è gradito.
Non c’è giorno, ormai, che passi senza leggere sui vari social network la crescente paura delle persone di essere ciò che sono. Così. Senza filtro. Con il loro amore. Tra i loro amici.
Negare che quanto stia accadendo non dipenda anche dall’amministrazione locale è sbagliato tanto quanto ammettere che un paese per migliorarsi non abbia bisogno di un governo.
Per questo motivo credo che quanto detto, questa mattina, da Platinette sul caso Boffo debba valere come insegnamento ad Alemanno.
Il sindaco di Roma se davvero vuole essere utile a tutta la cittadinanza, e non solo a quella parte che democraticamente l’ha votato, dovrebbe ammettere in pubblico che l’omosessualità non è un accessorio che sta bene addosso alle sole persone che politicamente preferiscono la sinistra.
Gianni Alemanno dovrebbe sottolineare che l’omosessualità è come un cromosoma. Spesso viene dato in dotazione alle persone di estrema destra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...