luna calante

Le persone si pongono, spesso, delle domande. Alcune di queste precludono la crescita di un rapporto. Altre ne implicano la fine. Di fatto questi pensieri, spesso, non vengono condivisi.

Osservando una luna calante, ieri sera, ho cominciato a riflettere su dove questo bagagli fossero collocati. Da qualche, come per i libri in più, andranno pur conservati.

Supponiamo che per incuria dei diretti interessati questo materiale rimanga lì, per terra. A diretto contatto con le viscere.

È per questo motivo che l’odio, o il disamore (a secondo dei casi), il più delle volte come una pianta? Un tronco che si ispessisce fino ad essere talmente solido da provocarti una vertigine.

Da un inizio ti senti così lontano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...