francia, fretta e mamma

Son così i pensieri che si scrivono a quest’ora. Sono rosso correzione e grigio matita, come le note maliziose che il lettore attento si scrive qua e là nell’eventualità di presentarle un giorno a chi ha indotto il parto di tale idee.

Da capire restano, invece, le madri che diventano tali oggi. Ritornano al lavoro pochi giorni dopo il parto per dimostrare che sì, carriera e culla possono dondolare a tempo, o perché è così. Ed è più che sufficiente.

Se dovessi incontrare Rachida per strada, di notte, in un supermercato notturno penso che alla cassa parlerei di questo. E del governo ladro, a prescindere. Con una donna come lei mica vorremmo focalizzarci solo sullo smalto? Sarebbe, forse, uno smacco al movimento femminista. Che lei rappresenta? O No?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...